EcoTank: storia di una stampante avventuriera

C’è una stampante ecologica che gira il mondo. Si chiama EcoTank la stampante con cui Epson ha dato vita a un progetto speciale: portare in luoghi inospitali e difficilmente raggiungibili la sua tecnologia per la stampa.

Il progetto di Epson

La storia comincia con le prime “missioni” per le comunità dell’America Latina e quelle dei ghiacciai dell’Antartide. Ora la prossima tappa è la comunità rurale di Kichwa Añangu, piccolo paesino di 140 persone del parco nazionale Yasuní nella foresta Amazzonica dell’Ecuador.

EcoTank: la stampante senza cartucce

Dove è difficile reperire materiali di consumo e ricambi per dispositivi tecnologici la stampante EcoTank di Epson è un dono importante: la stampante non funziona infatti con le cartucce ma è dotata di serbatoi di inchiostro ricaricabili. In questo modo si può stampare fino a due anni senza interruzioni e senza la necessità di materiali di ricambio.

Scuola e turismo passano da EcoTank

Il nuovo gioiellino tecnologico è già molto utilizzato nella comunità di Kichwa Añangu: i ragazzi la usano per stampare i compiti e gli esercizi per la scuola, gli adulti stampano informazioni e guide per gli escursionisti.

One like for Forest

Epson ha all’attivo anche un altro progetto per una foresta. In questo caso il Paese è il Brasile e l’iniziativa si chiama One Like for Forest: per ogni like sulla propria pagina Facebook, l’azienda si impegna per la tutela di altrettanti metri quadrati di aree boscose. Ad oggi i “mi piace” sono già 11mila.

Tags: Stampanti, Epson

Leggi anche:

Todo è un supplemento online della testata giornalistica AziendaBanca

Blast21 Srl P.IVA 08085190968
Copyright © 2013 - 2016

Designed by f14web.net & carchidio.com

Questo sito utilizza i cookie di navigazione e di profilazione pubblicitaria, anche di terze parti.
Puoi disattivare i cookie dal tuo browser. Proseguendo la navigazione, accetti l'uso dei cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.