Mynt: il trova oggetti per smartphone

Una piastrina da attaccare agli oggetti cui tenete. E che non volete perdere. Mynt è uno dei tanti “trova oggetti” che si sincronizzano con il vostro smartphone. Lo abbiamo provato per voi.

Che cosa è Mynt

Mynt è una specie di piastrina ad alta tecnologia che potete attaccare o inserire a oggetti, persone o animali che volete localizzare in tempi rapidi e non perdere mai. Vi permette ad esempio di impostare un allarme sul vostro smartphone se il Mynt (e quindi la cosa/persona a cui l’avete attaccato) si allontana troppo da voi. Con il bluetooth acceso, vi permette di individuare l’oggetto intorno a voi e di farlo suonare da distanza per trovarlo più facilmente.

Già dal packaging si capisce che Mynt ha scelto di differenziarsi da altri prodotti simili puntano sul design. Ecco la confezione:

Mynt Packaging

Ecco la confezione del Mynt da 22 euro circa

E come vengono presentati i vari elementi:

Mynt Elementi

Ecco come si presenta nella scatola

Il “pendaglio” in sé punta sulla forma arrotondata e sullo spessore davvero ridotto. Nelle intenzioni di chi l’ha disegnato doveva ricordare un gioiello: non è così bello (in fondo costa poco più di 20 euro) ma almeno ci prova.

Mynt pendaglio

Design arrotondato e dimensioni modesteMy

Come installare Mynt

Una volta installata la app, la sincronizzazione col Mynt è abbastanza scorrevole: ricordatevi di schiacchiare il tasto giallo che vedete nella schermata per fare partire l’operazione. Subito dopo premete il tasto al centro del Mynt. La sincronizzazione tra app e dispositivo è completa.

 

Mynt Connessione

Connessione in corso, ricordatevi di premere il cerchio giallo!

A questo punto potete scegliere come impostare il monitoraggio. Per comodità, gli sviluppatori hanno previsto alcuni profili già pronti: troverete così il giusto setting per tenere sotto controllo un portafoglio, una borsa, una valigia, un animale domestico, un bambino oppure una automobile.

 

Mynt possibilita

In base all’oggetto che scegliete di monitorare, cambiano le impostazioni

Cani e bambini

Capisco che l’accostamento nella stessa categoria di canidi e cuccioli di umano possa fare storcere il naso. Ma in realtà Mynt è utile per assicurarsi che un animale o una persona restino vicine a voi. Se il vostro animale domestico si allontana troppo da voi, Mynt suonerà: potete avventurarvi nella personalizzazione delle impostazioni o scegliere l’opzione “Pet” già presente nella app.

Borse, bagagli

Allo stesso modo, Mynt può controllare che borse e valigie non siano troppo distanti da voi: trattandosi di oggetti inanimati, è chiaro che l’obiettivo è evitare dimenticanze o – peggio – furti. Anche in questo caso la app prevede dei profili pre-impostati di allarme pensati appositamente per vari tipi di accessori. Ma l’inseguimento dell’eventuale ladro è tutto a carico vostro.

Ritrovare l’auto

Vi è mai capitato di non ricordare dove avete parcheggiato l’automobile? A me capita spesso. Bene, se non avete la più pallida idea di dove sia la macchina, Mynt non potrà aiutarvi molto: non è un sistema GPS, per capirci. Non basterà accenderlo per visualizzare un bel puntino sulla mappa con la posizione della vostra auto.

Ma se vi serve semplicemente (si fa per dire) un aiutino per ricordarvi se la sera prima avete parcheggiato in una via o nell’altra, Mynt qualche cosa può fare. Attivato il Bluetooth LE e aprendo la app, infatti, il telefono cercherà il Mynt per un raggio di circa 50 metri intorno a voi. Che non è moltissimo, ma è meglio di niente: ad esempio se siete nel parcheggio sotterraneo di un centro commerciale e non sapete orientarvi tra le varie corsie.

Mynt funziona?

Mynt funziona, sì. Utilizza il Bluetooth LE del vostro smartphone (consumi compresi) ma il dispositivo è dotato di una propria batteria e dovrebbe essere stato studiato per ottimizzare il consumo energetico: “reagisce” al Bluetooth del vostro cellulare, che fa tutto lo sforzo. Nella nostra prova, Mynt ha segnalato rapidamente e senza problemi quando un oggetto si era allontanato troppo da noi.

Il lato negativo è chiaramente che il Bluetooth dovrà essere acceso perché Mynt funzioni. Se avete perso le chiavi e dovete trovarle, poco male: basterà attivare il Bluetooth per qualche secondo, al massimo qualche minuto. Ma se state usando Mynt per tenere sotto controllo il cane ed evitare che si allontani troppo, la batteria verrà consumata molto di più.

Altre funzioni del Mynt

Mynt, secondo il sito ufficiale, ha anche altre funzioni, supportate da app. Personalmente non le ho sperimentate, ma il Mynt pare possa trasformarsi anche in un telecomando per fare avanzare le presentazioni in PowerPoint. O per attivare alcune app musicali su smartphone da remoto. E addirittura per scattare una foto da smartphone a distanza, con un click.

Tags: mobile, Smartphone, App

Todo è un supplemento online della testata giornalistica AziendaBanca

Blast21 Srl P.IVA 08085190968
Copyright © 2013 - 2016

Designed by f14web.net & carchidio.com

Questo sito utilizza i cookie di navigazione e di profilazione pubblicitaria, anche di terze parti.
Puoi disattivare i cookie dal tuo browser. Proseguendo la navigazione, accetti l'uso dei cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.