Aprire un home restaurant hotel. Come trasformare casa in un albergo?

 

Trasformare casa propria in un hotel con ristorante. È l’ultima frontiera di quello che viene definito “social eating” e su Home Restaurant Hotel (HRH) può diventare realtà in pochi click: basta pubblicare un annuncio e prepararsi per ricevere gli ospiti.

Aprire un hotel a casa propria

Se tua mamma ti diceva “questa casa non è un albergo” forse si sbagliava. Il portale, fondato dal cuoco calabrese Gaetano Campolo, è già abbastanza noto soprattutto tra Firenze e Reggio Calabria ed è aperto a chiunque. Il primo passo è registrarsi e pubblicare un annuncio. Si può scegliere tra quattro tipologie di annunci: l’opzione Home Restaurant e quella Restaurant Hotel sono molto simili e fanno per te se vuoi aprire un affittacamere con ristorante a casa tua. Niente di così diverso da Airbnb ma di sicuro c’è il vantaggio di rendere subito chiaro ai tuoi clienti cosa vuoi offrire, cioè non solo il pernottamento ma anche pranzo o cene a casa. Per tornare agli inglesismi, è il tipico home sharing.

Dal Bed and Breakfast al cuoco a domicilio

L’opzione Bed and Breakfast anche in questo ricorda Airbnb ma è per i meno abili ai fornelli: metterai a disposizione dell’ospite infatti solo una o più stanze e la colazione. Quindi se ti chiedi come aprire un B&B è il sito per te. L’opzione Cuoco a domicilio (che assomiglia a Home Food) si spiega invece de sé: in questo caso sei tu a recarti a casa del cliente. Nell’annuncio racconterai perché dovrebbe sceglierti come chef, quali ricette sei pronto a proporgli e illustrerai tutte le tue abilità. Magari indicando anche se i prodotti li porterai tu o se deve occuparsene il cliente.

Home Restaurant Hotel: è legale?

È chiaro però che una domanda sorge spontaneo: aprire un home restaurant a casa è legale? Home Restaurant Hotel risponde tramite una sezione dedicata del portale che spiega come “adottare alcune norme per essere in regola, in attesa che il tutto venga ben regolamentato dalla normativa per aprire Bed and Breakfast“. In pratica ospitare persone e condividere un pasto non è vietato ma la legge ancora non è chiara e richiedere un pagamento per il servizio offerto può far sorgere alcuni problemi.

L’abbonamento premium a Home Restaurant Hotel

Ma quanto costa Home Restaurant Hotel? Come quando devi aprire un’attività con pochi soldi, la registrazione alla piattaforma è gratuita e permette di pubblicare annunci, in linea con le politiche del sito, senza spese aggiuntive. Al costo di 1.500 euro per tre anni c’è invece l’abbonamento premium che, oltra all’accesso al portale, offre anche un corso sui temi del social eating e sulle modalità per essere in regola sotto il marchio HRH. È quello che è stato definito un franchising 4.0 ed è così che l’azienda punta ora a diffondersi in tutta Italia.

Tags: Viaggi, Sharing Economy, Siti web, Hotel, Ristoranti

Todo è un supplemento online della testata giornalistica AziendaBanca

Blast21 Srl P.IVA 08085190968
Copyright © 2013 - 2016

Designed by f14web.net & carchidio.com

Questo sito utilizza i cookie di navigazione e di profilazione pubblicitaria, anche di terze parti.
Puoi disattivare i cookie dal tuo browser. Proseguendo la navigazione, accetti l'uso dei cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.