TheFork: prenotazione con carta per l’alta cucina

Una carta di credito per garantire la prenotazione nei ristoranti di lusso. È l’ultima iniziativa di TheFork per contrastare il fenomeno dei “no show”, cioè di chi prenota un tavolo in un ristorante e poi si presenta.

Perché il no show è un problema

Un fenomeno che, tutto sommato, potrebbe sembrare marginale. Ma in realtà sono in molti a non onorare la prenotazione (qualcuno per imprevisti, altri perché si ritengono dei simpatici burloni) e senza neppure avvisare. Così il tavolo rimane vuoto, causando al ristoratore un danno da mancato incasso: perché magari qualcun altro aveva provato a prenotare o si era presentato direttamente alla porta del ristorante. Ed è stato respinto.

The Fork 01

I ristoranti di lusso sono più esposti

Il problema è particolarmente sentito nei ristoranti di lusso. Non perché se la tirino, ma perché hanno meno tavoli e una clientela abituata a prenotare in anticipo. Aggiungiamoci pure che i piatti costano spesso più che nella trattoria sotto casa. Una prenotazione non onorata si traduce quindi in un tavolo che resta vuoto per l’intera serata. Mentre la pizzeria all’angolo, tutto sommato, qualche possibilità di intercettare un cliente all’ultimo momento ce l’ha.

Partnership TheFork-FIPE

Ecco perché TheFork ha previsto la prenotazione con carta di credito (in collaborazione con FIPE Federazione Italiana Pubblici Esercizi) per i ristoranti di fascia alta, quelli segnalati dalle principali guide gastronomiche (affidabili o meno che siano, non ci importa ora). Dopo un esperimento in 3 Paesi, la prenotazione del ristorante con carta di credito arriva anche in Italia: era già prevista su TheFork per il ristorante Sadler di Milano e, a detta dello chef Claudio Sadler, la cosa ha funzionato bene.

The Fork 02

Carta di credito su TheFork: come funziona

Prenotando alcuni ristoranti su TheFork, verrà richiesta la carta di credito a titolo di garanzia. Si potrà cancellare gratuitamente la prenotazione fino a 24 ore prima dell’orario previsto. In caso di no show o se la prenotazione viene cancellata troppo tardi, il ristorante può decidere (l’addebito non è quindi automatico) di addebitare una cifra stabilita dal ristorante e chiaramente mostrata al cliente TheFork nella schermata relativa al ristorante. Non si pagherà nulla al momento della prenotazione.

La prenotazione con carta di credito è per ora disponibile solo ai ristoranti di alta cucina che scelgono di utilizzarla: tra questi per ora Da Vittorio, Don Alfonso 1890, l’Erba del Re, La Taverna del Capitano, VUN, Parizzi.

Tags: TheFork

Todo è un supplemento online della testata giornalistica AziendaBanca

Blast21 Srl P.IVA 08085190968
Copyright © 2013 - 2016

Designed by f14web.net & carchidio.com

Questo sito utilizza i cookie di navigazione e di profilazione pubblicitaria, anche di terze parti.
Puoi disattivare i cookie dal tuo browser. Proseguendo la navigazione, accetti l'uso dei cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.